Cosa determina una buona morte?  Spiegazione dei fattori principali

I termini per descrivere la morte sono presentati con descrizioni più gentili e gentili. Gli eufemismi come “morire” o “addormentarsi” creano un’immagine più gradevole della morte, ma ne evitano la realtà e le conseguenze. Poiché la morte è un argomento che viene evitato o ballato intorno, non c’è da meravigliarsi che la maggior parte delle persone abbia paura della propria morte o della morte di una persona cara. Un movimento noto come “buona morte” o “movimento positivo per la morte” cerca di rimediare ai suoi problemi.

Che cos’è una buona morte?

Ci sono una serie di convinzioni che il movimento della buona morte cerca di abbracciare. Molte di queste filosofie cercano di cambiare l’evitamento del tema della morte che molte culture promuovono. Ecco alcuni dei loro principi:

  • Nascondere la morte e morire dietro gli eufemismi fa più male che bene alla società.
  • La cultura del silenzio intorno alla morte dovrebbe lasciare il posto alla discussione, alle riunioni, alla creatività, all’arte e all’erudizione.
  • Parlare della morte inevitabile di un individuo non è morboso, ma mostra una naturale curiosità per la condizione umana.
  • Un cadavere non è pericoloso e le persone dovrebbero avere il potere di essere coinvolte nella cura dei propri morti.
  • Le leggi che regolano la morte, il morente e le cure di fine vita dovrebbero garantire che i desideri di una persona siano onorati indipendentemente dall’identità sessuale, di genere, razziale o religiosa.
  • La morte di un individuo dovrebbe essere gestita in modo tale da non danneggiare l’ambiente.
  • La famiglia e gli amici dovrebbero essere informati dei desideri di fine vita di un individuo.
  • Una difesa onesta e aperta intorno alla morte può fare la differenza per cambiare la cultura.
Tre generazioni che si tengono per mano

Origini del Movimento Positivo della Morte

Il movimento positivo alla morte è una spinta sociale e filosofica che incoraggia le persone a parlare più apertamente della morte, del morire e dei cadaveri. Il movimento vuole parlare in mezzo al silenzio, diminuendo l’ansia e la disinformazione sui temi legati alla morte. La loro speranza è che così facendo aumenterà la diversità nelle opzioni disponibili con l’avvicinarsi della fine della vita. La storia del movimento ha questi punti salienti.

  • Il termine è stato reso popolare da Caitlin Doughty come un gioco di parole sull’idea di positività sessuale.
  • Il lavoro di Ernest Becker, antropologo e autore vincitore del Premio Pulitzer, ispira e sfida il movimento.
  • Il movimento è alimentato e diffuso attraverso articoli sui social media, video e discorsi TED in cui Doughty e altri presentano le loro convinzioni e consentono discussioni.

Esempi del movimento al lavoro

Le idee di una buona morte, che sia benefica e di sostegno alle famiglie e agli amici lasciati alle spalle e all’ambiente, esistono da anni. Ecco alcuni esempi di come una discussione aperta e onesta possa essere vista nella società odierna.

  • Death Over Dinner, un movimento fondato da proprietari di ristoranti e autori, organizza cene per parlare della mortalità e delle opzioni per la cura dei morenti. Sono state programmate e realizzate oltre 200.000 cene.
  • End Well, un’organizzazione di medici e produttori cinematografici, contribuisce al movimento ospitando una conferenza annuale con workshop e presentazioni. Inoltre sponsorizzano soluzioni multimediali per utilizzare, informare e motivare le persone.
  • Le pompe funebri e le agenzie di pompe funebri offrono più opzioni per promuovere l’idea di un funerale verde. I funerali ecologici sono opzioni ridotte e rispettose dell’ambiente per le persone che stanno cercando di ridurre il proprio contributo all’impronta di carbonio. Quasi ¾ delle agenzie di pompe funebri afferma che c’è una crescente domanda di funerali ecologici.
  • Le sepolture verdi eliminano i prodotti chimici per l’imbalsamazione, cemento extra, acciaio o altri materiali che non sono biodegradabili. I funerali di solito comportano l’impianto di una sorta di pezzo di natura e una sepoltura che consente al corpo di tornare alla natura.
  • Nonostante l’opinione popolare, l’imbalsamazione di solito non è necessaria e viene utilizzata solo per preservare i resti per l’esposizione pubblica. Le sostanze chimiche consentono al corpo di apparire più naturale. Tende ad essere completamente cosmetico.
  • È stata creata un’app digitale per ricordare agli utenti cinque volte al giorno che stanno per morire e suggerisce modi in cui possono vivere il momento e contribuire ai principi del movimento.
  • Diverse aziende hanno iniziato a esplorare le possibilità di trasformare i resti umani in un terreno utilizzabile.
  • Sempre più persone stanno decidendo di donare i propri corpi alla scienza. Il sacrificio degli allestimenti funebri pubblici per l’opportunità di consentire lo studio e l’osservazione consente a un individuo di sentire un contributo reale al processo di crescita e di guadagno attraverso l’informazione.
Mano che tiene albero sull'erba del campo naturale

Decidere come morire

Il movimento good death o death positive incoraggia la discussione su uno dei temi più silenziosi della cultura, la morte. Attraverso mezzi di espressione e conversazione creativi, le persone sono in grado di condividere i propri valori personali mentre si avvicinano alla morte. Le famiglie e gli amici sono confortati dal contributo che questi sforzi possono dare alla cultura e all’ambiente.