Rest in Power: significato e origine dietro la frase

Riposo al potere è una frase che viene tipicamente usata per enfatizzare una perdita insensata, prematura, violenta e/o ingiusta di qualcuno all’interno della comunità nera, onorando anche la loro esistenza. Scopri cosa significa quando qualcuno dice di restare al potere e quando potrebbe essere usato.

Riposa al potere

Riposa al potere è un’espressione che può essere usata per onorare un individuo deceduto e attirare l’attenzione sulle ingiustizie sociali e sui problemi di disuguaglianza. Sebbene il riposo al potere fosse inizialmente usato per onorare coloro all’interno della comunità nera, potresti vederlo usato per onorare:

  • Un individuo all’interno della comunità BIPOC (neri, indigeni e persone di colore)
  • Un individuo che si identifica come LGBTQ+
  • Possibilmente per un alleato della comunità BIPOC e/o LGBTQ+, soprattutto nei casi in cui sono stati uccisi mentre combattevano per l’uguaglianza sociale e la giustizia

Riposa nel potere Significato

Il riposo al potere avrà un significato diverso a seconda dell’interpretazione del fraseggio da parte di ciascun individuo. In generale, il riposo al potere può significare:

  • L’individuo deceduto rimarrà al potere sapendo che gli altri continueranno a lottare per la giustizia sociale.
  • L’individuo deceduto riposerà al potere e sarà per sempre onorato e ricordato.
  • La tua vita ha avuto un valore, sarai ricordato e la lotta per la giustizia sociale continuerà.

Resto nel dizionario di Power Urban

La definizione più votata a favore scritta da FooBarBiz osserva che il riposo al potere è una “… frase che significa che un defunto non può riposare in pace fino a quando la società non cambia a causa delle circostanze di una morte”.

Dove troverai riposo al potere

Potresti vedere la frase rimanere al potere sui social media come hashtag, ascoltarla mentre parli con qualcuno, vederla su un murale commemorativo, vederla usata nei libri e notarla su materiale relativo alla protesta. Il riposo al potere viene utilizzato:

  • Nel libro Rest in Power di Sybrina Fulton e Tracy Martin, che onora la vita del loro figlio Trayvon Martin
Riposa al potere: la vita duratura di Trayvon Martin

Quando usare Rest in Power

Mentre il sentimento di dire riposo al potere può sembrare benigno e di supporto da dire dopo la perdita di qualcuno all’interno della comunità nera e/o della comunità LGBTQ+, è importante ricordare che questa frase è stata inizialmente utilizzata per far luce su ingiusti, prematuri e/o o morti violente all’interno della comunità nera. Se ti identifichi come un individuo bianco, cisgender, etero e stai pensando di usare questa frase per onorare un individuo di colore e/o una persona che si identifica come LGBTQ+:

  • Pensa al motivo per cui sei interessato a usare questa frase invece di dire qualcos’altro.
  • Il tuo uso di questa frase è performativo?
  • Se scegli di usare questa frase in modo non performativo, hai dei passaggi perseguibili che intendi intraprendere o stai continuando a fare?

Se non sei sicuro che sia appropriato dire riposo al potere, ci sono molte altre frasi di supporto da dire dopo la perdita di qualcuno.

Rest in Power vs Rest in Peace Significato

Sebbene entrambi possano essere abbreviati in RIP, riposa in pace è un termine più antico della frase latina requiescat in pace ed è stato comunemente usato dal 1700 sulle lapidi. Da dove viene il potere:

  • Il riposo al potere è stato presumibilmente utilizzato per la prima volta a partire dagli anni ’90 all’interno della comunità nera e fino ad oggi ha costantemente guadagnato più popolarità nell’uso
  • Il riposo al potere ha il peso di ciò che le parole significano e rappresentano per la comunità BIPOC, e in particolare per la comunità nera, così come per la comunità LGBTQ+ quando si verifica una morte o un omicidio insensati, prematuri, violenti e/o ingiusti
Lapidi in un cimitero

Cosa significa riposare nel potere?

In generale, la frase “rest in power” onora sia la vita dell’individuo che è morto, ma attira anche l’attenzione su una morte insensata, prematura, violenta e/o ingiusta di coloro che sono tipicamente all’interno della comunità nera.

©2022. Tutti i diritti riservati.