Un servizio funebre cristiano non è completo senza alcune letture delle Scritture. Le letture possono aiutare le persone in lutto a elaborare la perdita e trovare un significato nel mezzo del dolore. Inoltre, la Bibbia è piena di versetti che danno speranza a chi è senza speranza, conforto a chi soffre e la promessa di un futuro eterno con Dio alla fine della vita.

Personalizzare il servizio con i versi o i passaggi preferiti della persona amata che portano speranza può aiutarti a creare un servizio salutare e significativo per tutti i partecipanti. Ora, esploriamo alcune opzioni.

Versetti per portare conforto

Quando qualcuno che ami muore, potresti provare un’ampia varietà di emozioni: tristezza, rabbia, shock, negazione, sollievo e senso di colpa, solo per citarne alcuni. Nel mezzo del tumulto emotivo, le parole di conforto della Bibbia possono essere esattamente ciò di cui tu e gli altri dolenti avete bisogno.

Matteo 11: 28-30

Venite a me, voi tutti che siete stanchi e portate pesi pesanti, e io vi darò riposo. Prendi su di te il mio giogo. Lasciate che vi insegni, perché sono umile e mite di cuore, e troverete riposo per le vostre anime. Poiché il mio giogo è facile da portare e il carico che ti do è leggero.

2 Corinzi 1:3-4

Ogni lode a Dio, Padre del nostro Signore Gesù Cristo. Dio è il nostro Padre misericordioso e la fonte di ogni conforto. Ci conforta in tutti i nostri problemi in modo che possiamo confortare gli altri. Quando saranno turbati, sapremo dare loro lo stesso conforto che Dio ha dato a noi.

Salmo 23

Il Signore è il mio pastore; Ho tutto ciò di cui ho bisogno. Mi lascia riposare nei verdi prati; mi conduce lungo pacifici ruscelli. Rinnova la mia forza. Mi guida per il giusto cammino, onorando il suo nome. Anche quando cammino attraverso la valle più buia, non avrò paura, perché tu sei vicino a me. La tua verga e il tuo bastone mi proteggono e mi confortano. Mi prepari un banchetto in presenza dei miei nemici. Mi onori ungendo il mio capo con olio. La mia coppa trabocca di benedizioni. Sicuramente la tua bontà e il tuo amore inesauribile mi perseguiteranno tutti i giorni della mia vita e abiterò per sempre nella casa del Signore.

Matteo 5:4

Beati quelli che piangono, perché saranno consolati.

Salmo 34:18

Il Signore è vicino a chi ha il cuore spezzato; salva coloro il cui spirito è abbattuto.

Lamentazioni 3:22-26, 31-33

L’amore fedele del Signore non finisce mai! Le sue misericordie non cessano mai. Grande è la sua fedeltà; le sue misericordie ricominciano ogni mattina. Dico a me stesso: “Il Signore è la mia eredità; perciò spererò in lui! Il Signore è buono con chi dipende da lui, con chi lo cerca. Quindi è bene aspettare tranquillamente la salvezza dal Signore. Perché nessuno è abbandonato per sempre dal Signore. Sebbene porti dolore, mostra anche compassione a causa della grandezza del suo amore inesauribile. Perché non gli piace ferire le persone o causare loro dolore.

Versetti per ricordare le promesse di Dio

Ricordare le promesse che Dio ha fatto al suo popolo non solo può confortare le persone in lutto, ma in molti modi porterà anche una prospettiva rinnovata di chi sarà Dio attraverso questo processo.

Giovanni 14:1-3

Non lasciate che i vostri cuori siano turbati. Confida in Dio, e confida anche in me. C’è spazio più che sufficiente nella casa di mio padre. Se così non fosse, ti avrei detto che vado a prepararti un posto? Quando tutto sarà pronto, verrò a prenderti, così sarai sempre con me dove sono io.

Romani 8:35, 37-39

Qualcosa potrà mai separarci dall’amore di Cristo? Significa che non ci ama più se abbiamo difficoltà o calamità, o siamo perseguitati, o affamati, o indigenti, o in pericolo, o minacciati di morte? No, nonostante tutte queste cose, la schiacciante vittoria è nostra attraverso Cristo, che ci ha amati. E sono convinto che nulla potrà mai separarci dall’amore di Dio. Né la morte né la vita, né gli angeli né i demoni, né le nostre paure per oggi né le nostre preoccupazioni per domani, nemmeno le potenze dell’inferno possono separarci dall’amore di Dio. Nessun potere in alto nel cielo o in basso sulla terra, anzi, niente in tutta la creazione potrà mai separarci dall’amore di Dio che è rivelato in Cristo Gesù nostro Signore.

Isaia 41:10

Quindi non temere, perché io sono con te; non ti sgomentare, perché io sono il tuo Dio. ti rafforzerò e ti aiuterò; ti sosterrò con la mia giusta mano destra.

Giovanni 14:27

Ti lascio con un regalo: la pace della mente e del cuore. E la pace che do è un dono che il mondo non può dare. Quindi non essere turbato o spaventato.

Salmo 56:10-13

Lodo Dio per ciò che ha promesso; sì, lodo il Signore per quanto ha promesso. Confido in Dio, quindi perché dovrei avere paura? Cosa possono farmi i comuni mortali? Adempirò i miei voti a te, o Dio, e offrirò un sacrificio di ringraziamento per il tuo aiuto. Poiché mi hai liberato dalla morte; hai impedito ai miei piedi di scivolare. Così ora posso camminare alla tua presenza, o Dio, nella tua luce vivificante.

Versi di speranza per il futuro

Oltre a sentire il conforto di Dio e ricordare le Sue promesse, la Bibbia dà speranza per il futuro: una vita eterna alla presenza di Dio. Inoltre, i versetti che parlano del sacrificio di Cristo e della sua vittoria sulla morte danno conforto che la morte terrena non è la fine. Gesù ha vinto la morte, così come i suoi figli. A causa del suo sacrificio, c’è speranza. Speranza per un futuro pieno della bontà di Dio. Speranza per la vita con Lui in paradiso.

1 Corinzi 15:50-57

Quello che sto dicendo, cari fratelli e sorelle, è che i nostri corpi fisici non possono ereditare il Regno di Dio. Questi corpi morenti non possono ereditare ciò che durerà per sempre. Ma lascia che ti sveli un meraviglioso segreto. Non moriremo tutti, ma tutti saremo trasformati! Accadrà in un attimo, in un batter d’occhio, quando suonerà l’ultima tromba. Perché quando suonerà la tromba, quelli che sono morti risorgeranno per vivere per sempre. E anche noi che viviamo saremo trasformati. Perché i nostri corpi morenti devono essere trasformati in corpi che non moriranno mai; i nostri corpi mortali devono essere trasformati in corpi immortali. Poi, quando i nostri corpi morenti saranno stati trasformati in corpi che non moriranno mai, si adempirà questa Scrittura: “La morte è stata inghiottita nella vittoria. O morte, dov’è la tua vittoria? O morte, dov’è il tuo pungiglione? Perché il peccato è il pungiglione che provoca la morte, e la legge dà al peccato il suo potere. Ma grazie a Dio! Egli ci dà la vittoria sul peccato e sulla morte attraverso il nostro Signore Gesù Cristo.

Giovanni 11:25-26

Gesù le disse, “Io sono la risurrezione e la vita. Chi crede in me vivrà, anche dopo la morte. Chiunque vive in me e crede in me non morirà mai.

Giobbe 19:25-27

Ma quanto a me, so che il mio Redentore vive, e alla fine starà sulla terra. E dopo che il mio corpo sarà decaduto, tuttavia nel mio corpo vedrò Dio! Lo vedrò di persona. Sì, lo vedrò con i miei occhi. Sono sopraffatto al pensiero!

Filippesi 1:21-23

Perché per me vivere significa vivere per Cristo, e morire è ancora meglio. Ma se vivo, posso fare un lavoro più fruttuoso per Cristo. Quindi davvero non so quale sia meglio. Sono combattuto tra due desideri: desidero andare a stare con Cristo, il che sarebbe molto meglio per me.

*Tutti i riferimenti alle Scritture provengono dalla New Living Translation della Sacra Bibbia.