Fasi fisiche della morte: come il corpo si spegne

La morte è una chiusura delle funzioni fisiche, sensoriali e mentali del corpo e avviene per fasi. Questo processo può richiedere minuti o mesi, a seconda di ciò che sta accadendo all’interno del corpo della persona. Quando sei con una persona che sta per morire, è bene conoscere i segni fisici della morte in modo da poter capire cosa sta succedendo.

Quali sono le fasi della morte?

Ci sono segni specifici che il tuo corpo si sta spegnendo che possono verificarsi durante le fasi attive della morte che indicano che la fine della vita è vicina. Sebbene non tutti sperimentino tutti questi passaggi della morte, molti sono comuni. È anche importante notare che questi sintomi fisici non si verificano in un ordine specifico.

Arresto del sistema corporeo

Il corpo si spegne mentre la fine si avvicina. Il cuore non pompa normalmente, il che porta a una pressione sanguigna più bassa e meno sangue alle braccia, alle gambe e ad altri organi come i reni. Con meno sangue che va ai reni, i reni smettono di funzionare, il che porta a minori quantità di produzione di urina. L’urina può anche diventare di colore più scuro.

Meno sangue va al cervello, il che può anche contribuire a cambiamenti mentali con l’avvicinarsi della morte.

Frasi di immagine

Confusione

Alcune persone possono confondersi con l’avvicinarsi della morte. Possono diventare agitati e potrebbe essere necessario trattenerli. Possono anche diventare disorientati e non sapere dove si trovano o che ora o giorno è. Anche il non essere in grado di riconoscere i membri della famiglia può essere sintomo di questo stato di confusione. Altri possono avere allucinazioni.

La confusione può essere causata da diverse cose come squilibri chimici nel corpo, insufficienza renale, infezioni o flusso sanguigno ridotto al cervello.

Diminuito livello di coscienza

Con l’avvicinarsi della morte, la persona può entrare e uscire dalla coscienza dove è necessario uno sforzo significativo per svegliarla. La persona può anche sembrare in coma e non può essere svegliata affatto. La persona morente può ancora essere in grado di sentire anche se è in coma.

Cambiamenti nella circolazione alle estremità

La pressione sanguigna scende durante questa fase. Le estremità si raffreddano quando il sangue smette di circolare verso di loro e la persona può notare che le mani e i piedi si sentono insensibili. È difficile conoscere la pressione sanguigna più bassa prima della morte perché la pressione sanguigna varia molto da persona a persona.

Cambiamenti nel colore della pelle

Quando la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna diminuiscono, la pelle del paziente può diventare più pallida e la pelle può diventare chiazzata. I letti delle unghie possono diventare più scuri e meno rosa di prima.

Frasi di immagine

Cambiamenti respiratori

Gli schemi respiratori cambiano spesso nella persona morente. Invece di respiri profondi regolari, la respirazione della persona è irregolare con respiri lunghi seguiti da respiri superficiali. Anche la frequenza respiratoria è irregolare con periodi di respirazione rapida alternati a respiri più lenti. Alcune persone sviluppano un modello di respirazione Cheyne-Stokes con respiri rapidi seguiti da nessun respiro. Potrebbe esserci anche un aumento delle secrezioni e del muco nel tratto respiratorio perché il paziente non può eliminarli. Alla fine, questo può portare a quello che è noto come un rantolo di morte, il nome dato al rumore che fanno queste secrezioni.

Meno movimento

A causa della debolezza e/o dell’affaticamento, la persona potrebbe non muoversi molto a letto. Questo potrebbe portare a dolori articolari e rigidità.

Perdita di appetito

Nelle ultime ore di vita l’appetito diminuisce e la persona non mangia o beve molto. Alcuni dei farmaci che le persone assumono durante le ultime fasi di una malattia terminale, come i farmaci antidolorifici oppioidi, possono causare nausea e/o vomito che possono contribuire alla mancanza di appetito. La persona potrebbe non essere fisicamente in grado di ingoiare cibo o bevande.

La riduzione dell’assunzione di liquidi può anche contribuire alla diminuzione della produzione di urina.

Incontinenza

Un altro segno è l’incontinenza – vescicale o intestinale – soprattutto in una persona che prima non era incontinente. Con l’avvicinarsi della morte, il corpo perde il controllo delle funzioni vescicali e intestinali; questo può accadere a causa della malattia che sta causando la morte oa causa della debolezza generale.

Guardare le fasi della morte

Chi è nella stanza con una persona morente deve prendere alcune precauzioni. Sapere che la persona amata sta per morire non è mai facile, anche se ha sofferto ed è pronto a morire. Sebbene il processo della morte sia naturale, proprio come il processo della nascita, essere comunque preparati è importante.

Frasi di immagine

Morire in ospizio

Se il paziente è a casa con cure in hospice o in un hospice stesso, la morfina può essere somministrata per alleviare il dolore. Lo stesso sarà previsto se il decesso avviene in ospedale o altra struttura sanitaria.

Chi contattare

Se la morte si verifica a casa, dovrai contattare le persone appropriate per rimuovere il corpo della persona amata. È importante essere a conoscenza di questi dettagli in anticipo, perché potresti non essere nello stato d’animo migliore per cercare informazioni. Inoltre, non vuoi violare alcun regolamento o legge.

Assicurati che le persone capiscano il piano finale

È anche importante assicurarsi che tutti comprendano il piano finale. Se qualcuno chiama i servizi di emergenza sanitaria o i servizi di emergenza sanitaria, ai paramedici potrebbe essere richiesto di provare a rianimare il paziente, anche se non è ciò che la persona o la famiglia vogliono. Ciò potrebbe confondere la situazione e causare ulteriore stress. Sapere a chi rivolgersi è importante alla fine della vita.

donna morente in ospizio con infermiera

Riconoscere le fasi finali della morte

Il processo di morte tende a presentarsi in fasi distinte, sebbene possano esserci alcune variazioni a seconda della causa della morte. Ci saranno anche alcune differenze nei sintomi a seconda dell’età della persona che muore. Man mano che la morte si avvicina, i sintomi fisici ed emotivi possono diventare più intensi, o talvolta interrompersi all’improvviso subito prima di morire.

Sintomi emotivi

Qualcuno che è vicino alla morte potrebbe voler risolvere questioni in sospeso, riflettere sulla propria vita e provare una serie di emozioni diverse. Questi possono includere:

  • Rabbia per la perdita di controllo che potrebbero provare durante il processo
  • Sintomi di depressione e ansia
  • Nervoso per la qualità del trattamento di fine vita
  • Paura per come potrebbe sentirsi morire e chiedersi cosa succede dopo la morte
  • Sentimenti di tristezza per aver lasciato indietro i propri cari e affrontare i rimpianti del passato
  • Conforto nel trovare significato e sentimenti di chiusura
  • Ritirarsi emotivamente dagli altri

Sintomi fisici

I sintomi fisici della morte variano da persona a persona, ma ci sono diversi segni a cui prestare attenzione quando qualcuno si avvicina alla morte. Questi includono:

  • Sensazione di stanchezza e voglia di riposare
  • Avere difficoltà a respirare
  • Provare dolore fisico che varia da lieve a estremo
  • Alcuni possono provare nausea e perdere l’appetito

Cronologia di fine vita

Una sequenza temporale può aiutarti a comprendere meglio il processo di morte da mesi a poco prima che si verifichi la morte. Può dare un po’ di conforto per avere un’idea di quanto tempo la persona amata potrebbe rimanere in giro. Tieni presente che questa sequenza temporale non si applica a tutti e in alcune circostanze la persona amata potrebbe mostrare segni che indicano che la morte è molto vicina, ma continuare a vivere un po’ più a lungo del previsto.

  • Pochi mesi prima di morire: la persona amata potrebbe consumare meno, dormire di più e ridurre l’attività fisica in generale
  • Poche settimane prima di morire: sensazione di foschia e confusione, sbalzi di temperatura, pelle umida e cambiamenti nel sonno
  • Da giorni a ore prima di morire: la pelle può diventare bluastra, può gemere per il dolore, può avvertire più dolore, diminuzione della temperatura corporea, respiro affannoso e difficoltà a respirare (crepitio della morte) e una frequenza cardiaca irregolare e più debole
  • Morte: nessun polso o battito cardiaco rilevabile e non più respiro,

Quelli rimasti indietro

Comprendere le fasi fisiche finali della morte non significa che non sentirai ancora dolore dopo la morte. Gli amici e i familiari che hanno perso una persona cara spesso attraversano fasi di dolore mentre affrontano il lutto. Assicurati di ottenere il supporto e le cure di cui hai bisogno se hai appena perso una persona cara. Utilizza le risorse disponibili come gruppi di supporto o altri membri della famiglia per aiutarti a elaborare la tua perdita.

©2022. Tutti i diritti riservati.