Fasi della morte per insufficienza cardiaca congestizia

Condizioni che indeboliscono il muscolo cardiaco e la sua azione di pompaggio possono causare insufficienza cardiaca congestizia (CHF). Se la ridotta funzionalità del cuore peggiora, i segni ei sintomi di CHF diventano più gravi. Nella fase finale, quando il cuore non è più in grado di pompare abbastanza sangue al corpo, il risultato è la morte per insufficienza cardiaca congestizia.

Le fasi dell’insufficienza cardiaca congestizia

Secondo MedlinePlus, quando il cuore non riesce a pompare il sangue in modo efficace, il sangue ritorna in alcune aree del corpo. Ciò provoca la congestione dei liquidi in vari tessuti e compartimenti del corpo. Non esiste una cura per CHF, quindi, con il progredire della malattia, segni e sintomi peggiorano e altri organi iniziano a cedere. Con l’insufficienza cardiaca congestizia, la morte può seguire le fasi finali più gravi.

Per valutare la gravità crescente dell’insufficienza cardiaca congestizia, i medici utilizzano le classi da I a IV della New York Heart Association o le fasi da A a D dell’American Heart Association/American College of Cardiology.

Fasi iniziali di CHF

Nella fase iniziale, lieve, A, ci sono sottostanti fattori di alto rischio per CHF come il fumo o la pressione alta. Tuttavia, la persona colpita non presenta sintomi o limitazioni a riposo o durante l’attività fisica e non ci sono segni di CHF sulla valutazione da parte di un medico.

Nella fase B, la persona sviluppa lievi sintomi di affaticamento, mancanza di respiro o palpitazioni cardiache con l’attività fisica di routine. Ci sono piccoli segni di disfunzione cardiaca sulla valutazione di un medico. Potrebbe anche esserci una raccolta lieve e intermittente di liquido, nota come edema, nelle caviglie e nei piedi.

Fase moderata di CHF

Allo stadio C, poiché il cuore continua a cedere, la persona sviluppa debolezza e notevole affaticamento, mancanza di respiro o palpitazioni al minimo sforzo fisico. Inizia a limitare l’attività a causa di questi sintomi poiché si sente a suo agio solo quando riposa. La valutazione e il test di un medico mostrano segni moderati di disfunzione cardiaca,

Altri possibili sintomi potrebbero includere un edema più visibile degli arti inferiori e anche le mani potrebbero gonfiarsi con l’aumento della congestione di liquidi nei tessuti del corpo. Scarpe e anelli potrebbero essere più stretti. Il polso potrebbe indebolirsi a causa del cuore in difficoltà.

CHF grave o di fine stadio

Con lo stadio D o CHF avanzato, una persona progredisce verso la morte man mano che il suo insufficienza cardiaca peggiora. Nonostante il trattamento, i sintomi sono gravi anche a riposo e qualsiasi attività fisica li aggrava. In questa fase, la funzione del cuore e dei polmoni è gravemente compromessa.

Con l’aumento della congestione dei liquidi nell’insufficienza cardiaca cronica terminale, più liquido si accumula in diverse aree del corpo e torna nei polmoni. All’esame fisico e ai test, come una radiografia del torace, ci sono segni di gravi malattie polmonari e cardiache. La Mayo Clinic descrive alcuni dei seguenti sintomi e segni di morte per insufficienza cardiaca congestizia:

  • La persona colpita può iniziare a sentirsi ansiosa, irrequieta, incapace di dormire e perdere l’appetito.
  • Deve tenere la testa alta sui cuscini o dormire eretta su una sedia.
  • La persona può diventare sempre più confusa e disorientata, esausta e debole con l’avvicinarsi della morte per CHF.
  • C’è debolezza, affaticamento e grave mancanza di respiro a riposo, oltre a una respirazione sempre più superficiale, difficile e faticosa.
  • L’angoscia respiratoria progredisce man mano che il tessuto polmonare diventa sempre più congestionato di liquido.
  • Potrebbe avere respiro sibilante e tosse cronica con sputare catarro a causa del liquido nelle sue sacche polmonari. Con l’avvicinarsi della morte può verificarsi un tintinnio nel petto ad ogni respiro.
  • Il cuore potrebbe essere ingrandito, la frequenza più veloce del normale e il polso più debole a causa del cuore esausto.
  • C’è un edema marcato e persistente dei piedi, delle caviglie, delle gambe e delle cosce.
  • Le mani e il viso diventano più gonfi di liquido.
  • L’addome diventa più grande e gonfio a causa della raccolta di liquidi all’interno della pancia.
  • L’aumento di peso di tre o più libbre al giorno si verifica a causa della maggiore ritenzione di liquidi.
  • I livelli di elettroliti diventano anormali e contribuiscono alla causa della morte.
  • Uomo anziano che tiene la moglie malata terminale

    L’urina diventa concentrata e scura e la produzione di urina diminuisce e si interrompe quando i reni falliscono.

Man mano che la morte si avvicina, i medici troveranno sempre più difficile liberarsi del liquido in eccesso nei polmoni, nella pancia e intorno al cuore. Il carico extra sul cuore malato porta allo scompenso cardiaco completo e alla morte. Alcune persone potrebbero anche morire improvvisamente a causa di un ritmo cardiaco irregolare.

Cause di CHF

Le condizioni che possono danneggiare il muscolo cardiaco e portare a insufficienza cardiaca congestizia includono:

  • Ipertensione non trattata o mal trattata e valvole cardiache difettose che possono affaticare il cuore
  • Malattia coronarica che riduce il sangue alle fibre muscolari del cuore
  • Un attacco di cuore che provoca cicatrici del muscolo cardiaco
  • Infezioni del muscolo cardiaco o delle valvole cardiache
  • Problemi come diabete, tiroide, fegato, reni e malattie polmonari

Gestione di CHF

La gestione di CHF dipende dallo stadio e dai sintomi. La terapia iniziale è mirata a qualsiasi causa alla base del processo patologico. Nella fase successiva D, è importante cercare di ridurre il fluido corporeo in eccesso che stressa il cuore. Le opzioni di trattamento includono:

  • Farmaci che migliorano la funzione cardiaca e l’ossigenoterapia secondo necessità
  • Diuretici per cercare di aumentare la produzione di urina per diminuire gli accumuli di liquidi
  • Diminuzione dell’assunzione di sale perché il sale extra trattiene i liquidi nel corpo
  • Restrizione dei liquidi: nelle prime fasi, se la persona è ancora in grado di bere, è limitata a circa quattro bicchieri al giorno, altrimenti i suoi liquidi IV potrebbero essere mantenuti bassi.
  • I medici potrebbero prendere in considerazione un pacemaker o un trapianto di cuore, se appropriato.

Malattia Avanzata

Man mano che la malattia avanza e i sintomi peggiorano, i medici potrebbero continuare a rimuovere i liquidi dalla pancia per migliorare il comfort. Quando le opzioni di trattamento non funzionano più e la persona si avvicina alla morte, la gestione è orientata a farla sentire a suo agio. Secondo l’American Heart Association, il paziente e la famiglia dovrebbero considerare la necessità di cure palliative o hospice prima di questo frangente.

Attenzione precoce alle malattie cardiache

L’insufficienza cardiaca congestizia è una delle principali cause di morte negli anziani e non è curabile. Il modo migliore è evitare o trattare le prime cause note della malattia per prevenire o limitare i danni al cuore. Rivolgiti al medico se noti i primi segni che potrebbero indicare CHF come mancanza di respiro o liquido nelle gambe.

©2022. Tutti i diritti riservati.